Indietro

Le 10 regole d’oro per affrontare la Banca ad armi pari

Come migliorare il rapporto con la tua Banca ed ottenere credito, anche se sei un’impresa di costruzioni

Il rapporto con il mondo bancario oggi è molto complicato, a volte impossibile, specie se sei un’impresa di costruzioni. O peggio hai intenzione di sviluppare un’operazione immobiliare accedendo al credito bancario.

Con questo intervento, dopo aver contestualizzato il sistema bancario degli ultimi dieci anni,  porrò l’attenzione su un nuovo modo di approcciarsi agli Istituti di Credito, e soprattutto ai nuovi canali di accesso al credito.

Tutti ci ricordiamo il sistema economico finanziario e bancario ante 2007.

Da lì i primi segnali negativi arrivano con BNP Paribas, Bearn Stearns, le cartolarizzazioni ed i mutui sub prime.

Chi non ricorda Northen Rock, Lehman Brothers, Aig, Freddi Mac e Fanni Mae, il blocco del credito ed i credit crunch del 2009 e 2012; a seguire i crediti deteriorati, le Bad Bank, gli NPL. Il resto è storia di oggi.

Cito una frase tratta da un film del 2008, “Too Big To Fail – Il crollo dei giganti”, dove il segretario del Tesoro Paulson ad un certo punto dice: “Non abbiamo messo regole perché nessuno le voleva, stavamo facendo troppi soldi.” La conseguenza a tutto questo è stata ovviamente la ritorsione dei Regulators, per cui siamo passati dalla mancanza di regole al bulimismo di regole.

Il mercato ha riscritto le regole di accesso al credito: se un tempo bastava essere patrimonializzati, possedere immobili e dare elevate garanzie, sia personali (fidejussioni) che reali (ipoteche), oggi invece sono preponderanti concetti quali:

  • la sostenibilità del debito,
  • i flussi di cassa

Sono diventati attuali termini quali:

  • Basilea
  • Rating
  • Cet1 Ratio
  • Bail In

 

“The Cash is the King”

Siamo tutti concordi sul fatto che talvolta l’utile può essere un magheggio frutto di artifici contabili, mentre la cassa non mente mai.

La Banca presta i soldi a chi dimostra la capacità di generare flussi di cassa adeguati a supportare la restituzione del debito in un lasso temporale ben definito.

A questo punto, comunicare in modo appropriato col tuo istituto di credito diventa molto importante e, al riguardo, gli strumenti fondamentali per relazionarsi con la Banca sono:

  • Rendiconto Finanziario
  • Fascicolo Informativo

 

IL RENDICONTO FINANZIARIO E’ UNA RICLASSIFICAZIONE che isola le aree gestionali in grado di generare  FLUSSI DI CASSA POSITIVI da quelli che invece ASSORBONO LIQUIDITA’, e verifica COME il  RISULTATO ECONOMICO POTENZIALE diventa  RISULTATO EFFETTIVO, ovvero CASSA SPENDIBILE.

Avrete notato come la Banca pone sempre più l’enfasi sul futuro del vostro business piuttosto che sul passato. Non guarda l’azienda dallo specchietto retrovisore, ma lo fa dal parabrezza e in prospettiva: guarda avanti ed analizza quello che sarà, non quello che già è stato.

Il finanziamento la Banca lo concede ora, ma voi lo restituite nel futuro.

 

IL FASCICOLO INFORMATIVO è di fatto una vera e propria istruttoria di affidamento fatta da chi l’azienda realmente la conosce: L’IMPRENDITORE

Chi meglio dell’Imprenditore sà spiegare la propria Azienda illustrando di cosa finanziariamente necessita, per farne cosa e con quali flussi paghi le rate e restituisci  il prestito concesso?

 

 

Le 10 + 1 Regole d’oro per migliorare il rapporto con la  tua Banca

  1.  RATING ATTUALE  >>>>> 1° Conoscerlo – 2° Migliorarlo a prescindere
  2. BILANCIO (Equilibrato  + indici significativi sia Patrimoniali che Economici ma soprattutto FINANZIARI )
  3. Enfasi  al  RENDICONTO FINANZIARIO e ai Flussi  di  Cassa, Sostenibilità del debito e flussi di cassa futuri positivi,  quantifica il  fabbisogno finanziario e dimostra oggettivamente  la capacità di rimborso.
  4. CENTRALE RISCHI  (Approccio Assolutamente Proattivo)
  5. Cura gli Aspetti Qualitativi (Dedica tempo al questionario)
  6. Comunica con costanza e trasparenza
  7. Trasmetti credibilità e sostenibilità dei numeri (Piano Finanziario – Budget Cassa – strumenti valutativi ed    illustrativi)
  8. Relazionati con la tua Banca in tempi di pace
  9. Fai capire al gestore che hai in mano ben saldo il timone della tua azienda
  10. La ricchezza non è il PATRIMONIO ma la reale produzione di CASH FLOW

 

Fascicolo Informativo  (che racchiude e sintetizza le 10 regole)

Ho cercato di illustrare come sono cambiate le regole di accesso al credito a seguito anche della crisi finanziaria del 2007; ho parlato di due strumenti  fondamentali per comunicare efficacemente col tuo istituto di credito; ho sintetizzato il tutto nelle 10 + 1 Regole d’oro.

E’ vero che dal 2007 siamo entrati in uno scenario recessivo senza precedenti, ed è vero che tante aziende sono andate in difficoltà: ma è altrettanto vero che ci sono innumerevoli aziende che sono più performanti ora che nel periodo ante recessioni.

Aziende che emergono e che si elevano rispetto alla media dei competitors, che realtà hanno un unico comune denominatore: sono organizzate sotto tutti i punti di vista, sanno ben comunicare con gli istituti di credito e sono presentabili. Per questo ottengono finanziamenti a condizioni economiche eccellenti.

Agli occhi del partner finanziario (La Banca) appaiono come “belle aziende“. E quando sei una bella azienda puoi gestire e governare anche la peggiore delle recessioni.

 

Mauro Vanzini
Mauro Vanzini

vanzini.mauro@gmail.com

Dopo una ventennale esperienza in ambito Wealth Management e Private Banking per conto di due grossi Istituti di Credito nazionale, oggi opero come Consulente Finanziario Indipendente associato Nafop. Mi definisco un Assistente Patrimoniale, un Angelo Custode Finanziario. Sono co-fondatore e responsabile del settore finanziario di IMS: forniamo servizi integrati alle PMI con focus sul rapporto Banca-Impresa.

Nessun commento

Leave a reply

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy di questo sito